Dopo soli 15 giorni dall’entrata in vigore della nuova legge Celli sulla Malasanità arriva il primo caso, si tratta di un uomo di 61 anni deceduto per un grave caso di malnutrizione. L’accaduto si è consumato presso l’Asl di Olbia e il G. Brotzu di Cagliari. A richiedere il risarcimento sono i 6 fratelli della vittima.

Per i legali della famiglia si tratta di un vero e proprio caso di malasanità, cominciato con un intervento chirurgico al ginocchio a cui sono susseguiti diversi ricoveri ospedalieri. Da qui in avanti per il paziente fu una vera e propria agonia a cui è seguita una forte carenza di vitamina B1, sfociata in malnutrizione, che non curata si è presto trasformata in una più grave encefalopatia di Wernicke, mutata poi in sindrome di Korsakoff.

La sindrome di Wernicke-Korsakoff è una malattia degenerativa del sistema nervoso connessa a una carenza di tiamina che porta nei soggetti a demenza. Una carenza molto rara nelle società civilizzate, che però può comparire in casi di alcolisti o di individui con gravi squilibri dietetici. In particolare può comparire in condizioni cliniche quali la dialisi paritoneale cronica, l’emodialisi o per digiuni prolungati.

 

La terapia da intraprendere è idratante, ma non è possibile un miglioramento, poiché la degenerazione neuronale determina un quadro clinico caratterizzato da un processo del tutto degenerativo.

Dopo l’ultimo ricovero in rianimazione l’uomo è deceduto. A seguito della nuova normativa i famigliari sono subito ricorsi al coinvolgimento diretto delle imprese assicurative, che si sono fatte garanti per le strutture sanitarie. Attualmente, alcuni decreti devono ancora essere approvati, pertanto si è giunti solo fino all’accertamento tecnico preventivo, chiamando però all’appello sia le strutture che l’ impresa di assicurazione.

E’ comunque certo che d’ora in avanti i processi seguiranno un iter molto più rapido, dando anche migliori garanzie alle vittime. In questo particolare caso sarà il Tribunale di Milano e non quello di Cagliari la sede del processo, poichè la sede legale dell’assicurazione ha qui la sua sede.